Data: novembre-marzo
Continente: Americhe
ROSSELLA CARLI
Diario di viaggio
Stretta tra l’Atlantico e l’ecosistema paludoso delle Everglades, paradiso del birdwatching e delle escursioni su barche a fondo piatto, la città di Fort Lauderdale, 30 miglia a nord di Miami, ha nell’acqua il suo elemento di distinzione. Le spiagge affacciate sull’oceano ottengono da vent’anni il Blue Wave Beach, che le consacra tra le più pulite e sicure d’America.
Il porto turistico è la base di partenza delle crociere verso Caraibi e Bahamas, mentre il fitto sistema di vie d’acqua che si insinuano nel cuore della città, unisce le diverse zone, raggiungibili anche a bordo di veloci e panoramici water-taxi e bus acquatici. Il pittoresco e alberato Las Olas Boulevard taglia da est a ovest il quartiere di The Isles, dove lussuose dimore si affacciano sul labirinto di canali e barche di ogni tipo all’ormeggio.
Non c’è abitazione a Fort Lauderdale che non abbia attraccata al molo un’imbarcazione o un idrovolante, caratteristica che ne fa oggi uno dei luoghi di vacanza più richiesti per chi affitta casa e si dedica alla navigazione o al volo da diporto. Sempre sul Las Olas Boulevard merita una visita il Museum of Art che organizza mostre importanti, ma sono preziose anche le collezioni permanenti che permettono di conoscere i movimenti creativi della Florida e dei Caraibi; il museo offre corsi tenuti da affermati artisti locali.
L’area di Las Olas Boulevard è frequentata anche per gli ottimi ristoranti, tra gallerie d’arte e bar animati, mentre per gli amanti dello shopping c’è Sawgrass Mills, con 350 negozi e outlet. Gli sportivi si incontrano sotto le palme della curatissima passeggiata che orla la spiaggia.
Entro i prossimi due anni Fort Lauderdale raggiungerà standard di lusso e di eleganza superiori alla più famosa vicina: saranno così il jet-set internazionale, lo charme e il lusso a lanciare Fort Lauderdale, non più “sorella minore” di Miami.